La Malattia e i vari Corpi dell’Essere Umano

Anche se non molto conosciuto, Rudolf Steiner è stato uno dei personaggi più importanti del secolo passato. Filosofo, esoterista, e soprattutto chiaroveggente, ha cercato di divulgare una visione della realtà in cui l’aspetto materiale rappresenta sempre e soltanto una parte del molto più ampio mondo spirituale. La sua attività di conferenziere è stato incredibilmente ampia, così come molto proficua è stata la sua attività di scrittore. Nella sua visione ha abbracciato sostanzialmente tutti gli aspetti più importanti della vita umana, anche se oggi è principalmente ricordato per i suoi contributi alla pedagogia, concretizzati nella famosa scuola Waldorf, anche detta Scuola Steineriana.

Ovviamente, anche la salute dell’essere umano è stata oggetto dell’attenzione di Steiner, anche se solo nell’ultima parte della sua vita. Forse anche Steiner era consapevole della delicatezza dell’argomento, e di quanto sia facile essere frainteso e attaccatto dal materialistico sistema medico. Delle varie opere che aveva in programma di scrivere, solo una ha visto la luce, “Elementi Fondamentali per un Ampliamento dell’Arte Medica”, scritto in collaborazione con la dottoressa Ita Wegman. Da studioso della salute e da grande ammiratore di Steiner, non ho potuto fare a meno di leggere questo libro.

All’inizio mi è sembrato piuttosto oscuro. “Questi medici proprio non riescono a parlare chiaro”, ho pensato. Poi a poco a poco una certa logica è cominciata a saltare fuori. Cerco qui di esporre quello che ho capito.

Come è noto, Steiner ha sempre affermato che l’essere umano è dotato non di uno, ma di molti corpi. Si può sostanzialmente dire che Steiner individua 7 corpi: 3 inferiori, l’io cosciente, 3 superiori. I 3 corpi inferiori sono il corpo fisico, il corpo vitale (o eterico) e il corpo astrale. I tre corpi superiori rappresentano i 3 corpi inferiori “sublimati”. Compito dell’io cosciente, e quindi scopo della nostra vita su questa Terra, pare sia riuscire a riunire i nostri 3 corpi inferiori con i nostri 3 corpi superiori. Ciò è ben rappresentato dalla famoso simbolo conosciuto in occidente come Stella di David, ma in realtà originario dell’India: due triangoli, uno con la punta verso il basso (i tre corpi superiori) e uno con la punta verso l’alto (i tre corpi inferiori) che si intersecano a formare una stella a sei punte. Si tratta di un simbolo su cui si potrebbe meditare parecchio.

Come si estende tutto ciò alla salute e alla malattia dell’essere umano? Tanto per cominciare, nel libro sopra citato si parla soltanto dei 3 corpi inferiori e dell’io cosciente. Da questo si può dedurre che lo stato di salute o malattia di un essere umano è unicamente determinato da questi corpi, e non dai tre corpi superiori. Ciò è intuitivamente corretto. Possiamo tranquillamente osservare una grande quantità di persone in perfetta salute, e nello stesso tempo completamente inconsapevoli. Questi sono esempi di persone con i tre corpi inferiori e l’io in buono stato di attività e di equilibrio, ma che non hanno ancora sviluppato i corpi superiori.

I tre corpi inferiori sono, come detto, il corpo fisico, il corpo vitale e il corpo astrale. Il corpo vitale è ciò che abbiamo in comune con le piante, quindi rappresenta tutti quei processi che ci mantengono in vita. Il corpo astrale è ciò che abbiamo in comune con gli animali, e rappresenta gli istinti, i desideri, le brame. Quando dormiamo, avviene un distacco: il corpo fisico resta col corpo vitale, mentre il corpo astrale e l’io si distaccano da essi. Il fatto che perdiamo conoscenza è perchè il nostro io è completamente legato alle sensazioni fisiche: spente quelle, si spegne anche lui, o viene solo debolmente riattivato dal corpo astrale tramite i sogni.

E’ bene chiarire subito un concetto che Steiner esprime spesso: di questi 3 corpi, il corpo fisico è il più saggio e il più perfetto. Un po’ meno perfetto e ben strutturato è il corpo vitale. Ancor meno il corpo astrale. Per quanto riguarda l’io, invece, si può dire che abbia, in questa fase dell’evoluzione spirituale cosmica, tutto da imparare. In quest’ottica si può più facilmente comprendere il mondo attuale. L’io è un vero disastro, sembra senza uno scopo, senza saggezza, senza esperienza. L’io e il corpo astrale rappresentano le basi sulle quali è fondata la nostra società, e si vede. Tutto è fondato sugli influssi deviati dell’astrale sull’io: brame, soprattutto per il denaro, e paure, soprattutto per la morte, sono i fondamenti di tutte le nostre istituzioni, assieme ovviamente alla menzogna sistematica, presente ovunque. La saggezza e la verità presenti nell’organizzazione corpo fisico – corpo vitale è evidentemente lontana anni luce. Ci vorranno eoni di tempo per arrivare a quel livello, mettiamoci il cuore in pace.

Tornando alla salute, possiamo dire che un essere umano è tanto più in forma tanto meglio lavorano i suoi tre corpi in relazione con l’io. Se ognuno fa il suo compito, e nella giusta misura, tutto va bene. Se invece vi è ipertrofia o atrofia di uno dei corpi, insorgono i problemi. La salute, nel suo senso più ampio, è data dal corretto intracciarsi di questi tre corpi e dell’io, in un insieme indissolibile. La principale mancanza nel mondo attuale è senz’altro il mancato riconoscimente del corpo vitale e del corpo astrale, poichè il corpo fisico si vede, e quindi è sempre stato oggetto delle speculazioni più o meno fantasiose dei vari medici materialistici, ed anche l’io cosciente è stato riconosciuto, poichè è, almeno in parte, evidenziato da ciò che una persona ci dice. Di corpo vitale e di corpo astrale, invece, i cosiddetti medici “seri” hanna raramente voluto sentir parlare, evidenziando sempre un certo disagio riguardo all’argomento.

Perchè uno dei corpi si mette a lavorare poco, e un altro a lavorare troppo, portando a problemi di salute? E che si può fare in questi casi? Nel libro non ci sono risposte esaurienti a queste domande. Credo che buona risposta si possa trovare nelle Leggi Biologiche di Hamer. Come è noto, secondo Hamer ogni “squilibrio” nasce da un conflitto biologico, ovvero un evento inaspettato. Un attacco fisico rappresenta un conflitto per il corpo fisico. Possiamo ipotizzare che alcuni conflitti colpiscano di più il corpo vitale, come avviene per esempio nei casi di claustrofobia, o in generale dove è messa in pericolo la nostra possibilità di attingere alla sorgente vitale della Terra. Una reazione rabbiosa riguarderà invece principalmente il corpo astrale, così come tutto ciò che riguarda il nostro lato animalesco. Conflitti esistenziali, invece, riguarderebbero di più l’io cosciente. Sono solo ipotesi, che tuttavia possono aprire interessanti riflessioni. Come sempre, ogni contributo in questo senso è gradito.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Spiritualità e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a La Malattia e i vari Corpi dell’Essere Umano

  1. Alessio ha detto:

    Pur non capendo all’epoca il ruolo di batteri e virus, Steiner vide in loro un senso. Nelle sue conferenze di medicina antroposofica lancio un germe, un pensiero ancora primordiale, che si espanse con le scoperte del dottor Hamer. Per quanto riguarda i conflitti credo anche io che le cinque leggi biologiche possano rispondere a molte domande aperte (anche nel mondo antroposofico). Lo faranno sicuramente in futuro, quando verranno integrate nella vita di ogni giorno da molte persone. Grande dibattito invece si aprirà sulle malattie del bambino e quelle neurodegenerative, dove oggi le due teorie (hameriana e steineriana) sembrano non convergere. In realtà sono molto vicine, ma mentre una da un senso bio-logico nel presente, l’altro da un senso karmico per il futuro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...