La Nuova Medicina Germanica e gli Pfisteriani

NB: per comprendere questi articoli è necessaria una conoscenza di base delle leggi biologiche e degli studi di Hamer. Per approfondire vedi la pagina sopra.

So che con questo articolo mi tirerò addosso ulteriori insulti, attacchi e antipatie, ma non posso restare in silenzio quando vedo la più grande scoperta della storia dell’uomo venire distorta, e resa talmente simile alle “logiche” stupide del sistema in cui viviamo da risultare praticamente ribaltata rispetto a quello che era il messaggio originale.

Già in un precedente articolo, Hamer e la questione della Terapia , avevo espresso alcuni dubbi su quelli che ho chiamato “hameriani integratori”. Ora mi sembra si stia delineando un’ulteriore sotto-corrente degli hameriani integratori, gli “pfisteriani”, che per molti versi è ancora più preoccupante.

Chi sono gli “pfisteriani”? Sono i seguaci di Marco Pfister, primo traduttore in italiano dei libri di Hamer, suo amico personale fino ad una rottura profonda e insanabile avvenuta ormai diversi anni fa. Ho seguito vari suoi corsi, poichè a livello “tecnico” è sicuramente molto preparato, nel senso che conosce bene la tabella e i vari tipi di conflitto, oltre ad avere ormai una certa esperienza. Ho imparato da lui molti aspetti “pratici” della NMG
perchè, si sa, le leggi biologiche sono semplici in linea di principio, ma piuttosto complesse nelle loro applicazione pratica. E’ quindi piuttosto doloroso per me scrivere questo articolo, anche perchè riconosco a Marco il grande merito di aver tradotto per primo in italiano i libri di Hamer, in modo fedele e competente, e di aver contribuito in grossa parte alla diffusione delle scoperte di Hamer in Italia. Tuttavia alcune cose, oggi, devono
secondo me essere dette.

Marco Pfister ha da sempre (o almeno da quando l’ho conosciuto) un approccio alla persona particolare, diverso da quello di Hamer, che fin dall’inizio mi aveva fatto un po’ “storcere il naso”. L’impressione era che il suo approccio, più che a liberare la persona dalla paura della malattia, puntasse a farla convivere con questa paura. Il che per me, già conscio delle potenzialità della NMG, era piuttosto inaccettabile. Per esempio, lui
insisteva già ai tempi che tutti, secondo lui, dovevano andarsi a cercare un medico di base disposto ad appoggiarli nelle loro scelte riguardo alla salute. Per lui era essenziale, anche conoscendo le 5 leggi biologiche, avere un punto di riferimento, altrimenti saremmo andati in profugo. Ma io pensavo: quale punto di riferimento? Il medico ha la sua mentalità, il suo modo di operare. Hamer non dice una cosa leggermente diversa, dice sostanzialmente il contrario. Come posso avere un punto di riferimento in un medico ufficiale, una volta capito Hamer? Cercare ancora punti di riferimento nella vecchia medicina voleva dire già allora, secondo me, che non si erano comprese nel profondo le 5lb. Che si era ancora nella paura del male, e che si aveva ancora bisogno di un’autorità che ci dicesse come stiamo, e cosa fare. Non dico che tutto ciò sia male, dico che non è l’ideale, non rappresenta la liberazione che invece è possibile con Hamer. Sicuramente alcune persone possono aver bisogno di una “fase di studio”, nella quale possono anche tenere per un po’ i piedi in due staffe. Però dire sempre a tutti che, per sempre, avrebbero dovuto affidarsi comunque ad un medico ufficiale, mi era sembrata già allora una rigidità senza senso, che in fondo impedisce alle persone di prendere davvero in mano la propria salute.

Ultimamente il mio naso si è storto ancora di più. Cercherò di spiegare perchè.

Gli pfisteriani, per esempio, annunciano a chiare lettere che per loro non esiste una vecchia ed una nuova medicina, ma solo un’unica medicina. Ora, fin dagli albori dell’umanità sono due le cose che ci aspettiamo dalla “scienza medica”. La prima è: dimmi perchè sto male. La seconda è: dimmi cosa posso fare per stare meglio. A ben vedere, ovviamente, le due cose sono collegate. In base a quale è, secondo la scienza medica, la
causa di un determinato sintomo, verrà prescritta una specifica cura. Se io sbaglio ad individuare la causa, sbaglierò la cura. La ricerca delle cause delle “malattie” è quindi, chiaramente, il concetto centrale delle scienza medica.

Vediamo la situazione attuale. Il dottor Hamer dice che le cause sono A. La medicina ufficiale dice che le cause sono B, C e D. Io chiedo agli pfisteriani: in questa “medicina unica” che voi prospettate, qual’è la causa dei sintomi? Qual’è il “concetto centrale” di questa medicina? Perchè il nostro corpo esce dalla normalità? E’ A, oppure per B, C e D? Cosa dite ai pazienti? Non potete dire “tutte e due”, perchè le cose sono in contraddizione. La vostra “medicina unica” è quindi già una nullità sul nascere, perchè è completamente contraddittoria su quale sia il suo concetto centrale: perchè ci ammaliamo? Tutto ciò è molto pericoloso per il paziente, che già prima capiva poco della vecchia medicina (volutamente), ora non capisce proprio più nulla, e giustamente (e anche in questo caso, temo, volutamente). Questo approccio manda in confusione qualsiasi paziente
che abbia un cervello ed una coerenza. Esiste quindi, logicamente e al di là di ogni dubbio, una Vecchia Medicina, ed una Nuova Medicina. Se non si usano gli aggettivi “vecchia” e “nuova” in casi come questo, non so davvero quando andrebbero usati. Tanto varrebbe toglierli dal vocabolario…

Gli pfisteriani cercano poi di mascherare questa evidente contraddizione interna insistendo sul fatto che questa “medicina unica” è “al servizio dei pazienti”. Ma santiddio qualsiasi medicina deve essere al servizio dei pazienti. Non è questo il punto. Per essere davvero al servizio dei pazienti una medicina deve essere però assolutamente chiara su quale sia la causa delle malattie. Altrimenti non è affatto al servizio dei pazienti, al
contrario, li prende in giro. Loro poi sostengono di “non voler in nessun modo mettere le proprie convinzioni di terapeuta nel paziente”. Ma il paziente, almeno quello poco evoluto cui loro fanno riferimento, va dal medico proprio perchè brancola nel buio, ed ha proprio bisogno di qualcuno che gli dia una lettura della propria salute: la cerca, la chiede. E il “non voglio interferire con le sue credenze” degli pfisteriani è in realtà una presa in
giro, perchè il paziente, come ogni essere umano, ha già le sue credenze, che nella stragrande maggioranza dei casi sono quelle sistemiche. Dire “non voglio interferire con le sue credenze” significa quindi, in sostanza, dire “voglio che le sue credenze rimangano le stesse, cioè quelle sistemiche”, ovvero “voglio che ogni paziente rimanga sempre nel terrore delle malattie”. Spiegare le leggi biologiche significa necessariamente
proporre al paziente un’altra lettura della realtà, e quindi in fondo un altro sistema di credenze, che però, a differenza delle credenze sistemiche, è verificabile nella sua validità. Hamer mette davvero al centro di tutto il paziente, facendolo sedere al posto che prima competeva ai terapeuti, per fargli capire con un gesto simbolico (e quindi molto potente) che con la NMG è il paziente a capo del processo, non il terapeuta. Gli pfisteriani fanno
lo stesso? A parole il paziente è al centro, ma nei fatti si vuole tenerlo ignorante, pieno di confusione e di contraddizioni, “malato”.

Altro concetto “centrale” degli pfisteriani: in caso di “urgenza”, si va al pronto soccorso, perchè gli interventi di urgenza rimangono gli stessi anche conoscendo la NMG. Ora, ad una lettura superficiale delle leggi biologiche, ciò può forse sembrare anche vero. Però cerchiamo di fare riflessioni un po’ più profonde. Cominciamo dal caso degli incidenti: qui, in effetti, non cambierebbe molto, perchè nel caso di incidenti il medico ufficiale sa bene
qual’è la causa dell’uscita dalla normalità del nostro corpo, ovvero l’incidente fisico, e quindi non fa altro che collaborare con il corpo al fine di far ritornare, il più presto possibile, i vari processi alla normalità. A ben vedere, tuttavia, diversi rischi ci sono anche qui. Mi viene in mente il protagonista di Dallas Buyers Club che, finito in ospedale per un incidente sul lavoro, subisce varie esami del sangue a sua insaputa (ovvio, sono
fatti per il suo bene…), e si ritrova con appioppata l’etichetta di AIDS. Si fosse curato a casa, non avrebbe dovuto subire questa maledizione, che lo condizionerà pesantemente per tutta la vita. Questi sono i gravi danni, altro che le cazzate degli pfisteriani. Anche andando in pronto soccorso per un incidente, c’è quindi sempre il rischio che la mentalità stupidà e a-scientifica dei medici ufficiali riesca a provocare gravissimi conflitti iatrogeni ai
poveri pazienti, tramite paure e diagnosi campate per aria. Questo concetto dovrebbe essere ben conosciuto dai grandi “esperti pfisteriani”, che però abilmente scansano sempre l’argomento, continuando sempre a ripetere: andate al PS fiduciosi, che tutti vi vogliono bene….

Prendiamo ora il caso di un paziente che si rivolge al pronto soccorso perchè ha un sintomo grave, un gonfiore, un bruciore, difficoltà respiratorie, ecc. ecc.
A parte la mancata considerazione e conoscenza del conflitto del profugo, che anche gli pfisteriani ammettono essere una grave carenza, ci sono anche tutta una serie di gravi pericoli cui è esposto il paziente, che gli pfisteriani ignorano completamente. Prima di tutto, al pronto soccorso si cerca di riportare, il più presto possibile, il paziente alla normalità fisiologica. Non avendo compreso il perchè dell'”uscita dalla normalità”,
ovviamente i medici ufficiale considerano tutto quello che succede di “anormale” come “il male”, che deve essere combattuto in ogni modo e al più presto. Chi è a conoscenza delle leggi biologiche sa invece che ogni processo è sensato, e che cercare di riportare “a forza” un paziente verso la normalità è una forzatura spesso molto pericolosa. Si pensa di “salvare” il paziente, riducendo determinati sintomi, ma in realtà si bloccano processi sensati, il che a volte non porta gravi conseguenze, altre volte porta conseguenze gravissime, finanche la morte. Chi conosce davvero le leggi biologiche non può non vedere questa cosa.

Inoltre, anche a chi va al PS per un sintomo “forte” può succedere, e in realtà quasi sempre succede, di ritrovarsi imbrigliato in un’etichetta di “malattia”, oppure di sentirsi dire “ci può essere un problema qui”, oppure “ci può essere un problema là”. Il tutto ovviamente in modo totalmente campato in aria e a-scientifico, come è normale per i medici ufficiali. Un ragazzo che conosco, per esempio, qualche sera fa è uscito e dopo un po’ un piccolo dolore alla costole, che sentiva già da alcuni giorni, si è fatto più intenso. E’ andato al pronto soccorso: soliti esami, non ne è uscito niente, però gli hanno detto che quei dolori potrebbero significare “problemi al cuore”, consigliandogli una visita dal cardiologo. Ovviamente fino a quel momento il cuore non centrava nulla, era solo lì di fianco per sfiga. Però da quella frase nascono tutta una serie di ansie e paure, completamente iatrogene. Ci rendiamo conto di quali conseguenze nefaste abbiano queste frasi, se però vengono dette dal grande medico? Anche questo grave pericolo è completamente ignorato dagli pfisteriani, chissà come mai…

Io non dico che al pronto soccorso operino sempre in modo sbagliato, dico che, alla luce delle leggi biologiche, spesso fanno danni anche gravi anzichè aiutare la persona. Dire “andate sempre al PS per le urgenze” da persone che si auto-proclamano “i più esperti al mondo delle 5lb” mi sembra una generalizzazione imperdonabile, che rivela o una conoscenza in realtà superficiale (nonostante la “precisione millimetrica”…), oppure,
ancor peggio, evidente malafede.

Non voglio, con questo articolo, far credere che io non mi renda conto di tutte le difficoltà che ci sono oggi nell’applicare, a livello terapeutico, la NMG. Il vecchio sistema di credenze, pur nelle sue mille contraddizioni, è ben radicato nella mente del paziente medio. La sua dipendenza dall’autorità è altrettanto ben radicata. La legge, ovvero il “sistema di giustizia”, dice che Hamer è un criminale. Capisco bene, quindi, quanto sia
difficile far uscire la persona dall’ipnosi del “brutto male”, e spiegargli che ogni singolo processo nel nostro corpo è sensato, come dice Hamer. Mi sembra tuttavia che gli pfisteriani abbiamo gettato la spugna. Il loro compito sembra diventato solo quello di “interprete” delle analisi della medicina ufficiale. La mentalità rimane la stessa: il nostro corpo può andare in tilt, ci sono mille pericoli insidiosi, e quindi è necessario controllarlo con mille analisi. Il paziente rimane nella paura, e la lettura biologica che gli dà il “terapeuta pfisteriano” rimane una curiosità, un qualcosa che ascolta, ma in cui non crede davvero. Nessuno dei loro pazienti può, in questo modo, liberarsi davvero, e prendere così in mano il proprio corpo e la propria salute. Questo mi sembra davvero il modo più basso di applicare le 5lb: ci si concentra su una presunta “precisione diagnostica millimetrica”, ma in realtà si lasciano lì tutte le paure e tutte le credenza sistemiche errate. Peggio ancora: la liberazione dalla paura e dalla menzogna non solo non sembra più essere un obiettivo per loro, ma al contrario sembrano fare di tutto per lasciare tutto al suo posto, rendendo quindi la NMG sostanzialmente inutile. Chiedo agli pfisteriani: dov’è finito quel “fuoco sacro” che sentivate all’inizio, quel bisogno di urlare a tutti queste mirabili scoperte? Dov’è finita quell’energia divina che vi portava a parlare sempre di Hamer, perchè intuivate il mondo migliore che poteva portarvi? Mi sembra si sia tutto spento, tutto è calcolo ora: posso dire quello, è meglio che non dica quest’altro, se faccio così posso fare il terapeuta senza che nessuno mi rompa le scatole, se invece dico questo rischio la denuncia, ecc. ecc. Mi sembra che la vostra strada abbia smarrito il cuore, e senza cuore qualsiasi strada risulta, prima o poi, un orrore senza senso.

La NMG è una scoperta meravigliosa, che dà la possibilità od ogni persona dotata di cervello e cuore di capire come funzioniamo noi, il nostro corpo, e la vita in generale. Una volta compresa e assimilata, permette di andare oltre la “paura delle malattie”, incubo che da innumerevoli generazioni opprime l’umanità. E di fronte ad una tale possibilità di liberazione, gli pfisteriani cosa fanno? Su cosa si concentrano? Anzichè battagliare affinchè il nuovo sostituisca il vecchio, come ha sempre fatto Hamer, preferisco mettere in piedi una “medicina unica” completamente contraddittoria, facendo invece una guerra spietata a chiunque osi parlare di 5 leggi biologiche senza avere la loro elevatissima preparazione.
Dicendo che gli Hameriani fanno spesso “gravi danni”. Alla richiesta di chi fa danni, e di quali danni, ovviamente nessuna risposta. Fanno solo eco alle balle dei giornali, fanno il loro gioco. Io per esempio frequento i gruppi su facebook da due anni ormai, e non ho mai visto nessuno fare danni nel senso che dicono loro, nemmeno i più “fanatici”. Questo perchè, semplicemente, nessuno prende decisioni gravi sulla propria salute solo perchè uno sconosciuto gli ha parlato di Hamer su FB. Le teorie di Hamer non sono riconosciute dal sistema: la loro autorità rimarrà sempre molto limitata, e quindi è assi limitata anche la loro possibilità di influire sulle decisioni di persone “inconsapevoli”. E comunque questi eventuali “danni” fanno parte della vita, ognuno di noi può far danni solo aprendo bocca ed esprimendo il suo pensiero, e in ogni caso tutto ciò non è niente di anche solo
lontanamente paragonabile ai danni che fa la medicina ufficiale ogni giorno. Tuttavia, per loro non è così: una pfisteriana, Alice Pavsnar, ha scritto per esempio che dovrei essere imbavagliato perchè ho scritto una cosa secondo lei sbagliata riguardo ai branchi di lupi. Eh sì, effettivamente, una notizia errata riguardo al comportamento dei branchi di lupi può causare milioni di morti e infinita sofferenza, cos’è la chemio a confronto? Siamo alla follia più totale, tanto più che l’appunto che mi faceva era peraltro errato, era lei a non aver capito un acca: arrogante e davvero poco intelligente*. Ormai per gli pfisteriani è tutto ribaltato, hanno sposato completamente le logiche del sistema: la verità, ovvero la NMG, può fare “grave danno”, mentre invece pratiche idiote come la chemio vanno difese perchè bisogna “rispettare le persone”. Ma scusatemi, allora perchè non rispettano anche gli hameriani fanatici? In pratica chi è ipnotizzato va bene, bisogna rispettarlo, mentre chi si sveglia e magari ha troppo entusiasmo va messo subito a tacere. In realtà quindi loro sono “rispettosi delle credenze del paziente” solo quando queste credenze sono quelle errate del sistema. Quando uno cambia le sue credenze, avvicinandosi alla verità delle 5lb, allora per loro il rispetto non c’è più ,anzi, bisogna imbavagliare e censurare. Non sono rispettosi delle persone, sono solo ossequiosi rispetto al sistema, e quindi al potere. Sanno bene che se attaccano un hameriano fanatico tutto il sistema dirà loro: bravi. In effetti è proprio quello che fa il sistema: denigrare Hamer. Quando invece si tratta di denunciare gli orrori del sistema, calano le braghe, li ignorano, dicono che Hamer “sbaglia a parlare così”. Furbastri e codardi sono, in fondo. Alla fin fine, vogliono chiaramente ricreare lo stesso edificio della medicina ufficiale, in cui il “sapere” rimarrà nelle mani di pochi, i grandi dottori con gli attestati, quelli “formati” nelle scuole “riconosciute”, mentre le masse rimarranno giustamente pecorone, ignoranti e impaurite. In realtà, io temo, queste persone hanno sempre e solo invidiato il potere dei grandi medici, e vogliono semplicemente sostituirsi a loro. Nonostante la NMG rappresenti una verità evidente e verificabile, a loro non interessa affatto il potere della verità. Vogliono invece il “potere dell’autorità”, vogliono essere “l’autorità”, nel senso sistemico del termine, ovvero tramite la manipolazione, il controllo, e in ultima analisi la menzogna.

Stanno trasformando un’energia divina, a poco a poco, nelle più basse energie terrene. Stanno diventando loro una setta, con il grande guru Pfister, e tutti ipnotizzati sotto, a seguire acriticamente i suoi dettami contraddittori. Evviva.

* per gli hameriani esperti, spiego la questione. Nel mio articolo La Nuova Medicina di Hamer e la Sessualità avevo ipotizzato un piccolo branco di lupi, giovani, in lotta per determinare il capobranco. Tutto ciò era funzionale al fulcro dell’articolo, che era la sessualità. La Pavsnar mi scrisse che avevo fatto un “grave errore”, perchè i giovani lupi non possono diventare capibranco in quanto, già sottomessi, morirebbero di infarto. Io allora le spiegai che nel mio esempio ovviamente tutti i giovani lupi erano figli del lupo alfa e della lupa alfa, e che essi non erano stati ancora “sottomessi”. Le dissi che, tra l’altro, quello era solo un esempio, perchè in realtà quello che volevo dire, il centro dell’articolo, era tutt’altro. Inoltre, le facevo umilmente notare che quell’articolo era stato letto da migliaia di persone, tra i quali esperti hameriani riconosciuti, e non c’era stato nessuno, neanche uno, che mi avesse fatto quell’appunto. Avevo anzi ricevuto solo complimenti. Una persona intelligente a sto punto che fa? Forse riflette e cerca di capire meglio? Assolutamente no, non capiva, continuava a voler aver ragione lei e a insultarmi, dicendo che “dovevo studiare”, che “dovevo formarmi” (sigh…), e incredibilmente continua tuttora. Questo episodio rivela tre cose: la prima è che gli pfisteriani si concentrano su particolari irrilevanti, ignorando invece il nocciolo importante delle questioni. La seconda è che gli pfisteriani hanno un’arroganza infinita, pretendendo di aver ragione anche quando hanno chiaramente torto. La terza, la più preoccupante, è che evidentemente molti pfisteriani non vedono direttamente la realtà, ma accettano “la verità” solo quando è un’autorità a dirla. Io quindi, essendo nessuno, non godo di alcun rispetto da parte loro, indipendentemente da ciò che dico o scrivo.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in La Nuova Medicina Germanica scoperta dal dottor R.G. Hamer e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a La Nuova Medicina Germanica e gli Pfisteriani

  1. 6gengy ha detto:

    Sono pienamente d’accordo con te , e ripeto se il Dr. Hamer ha diffidato l ex barrista Pfister e tutta l’associazione Alba , ora capiamo anche il perché. Io penso che questo volta faccia sia dovuto alle innumerevoli pressioni subite dallo stato , partendo dai controlli della Digos a sicuramente altre pressione che Pfister continua a ricevere e questo conferma che ha ceduto ai poteri forti, meglio se esce di scena a questo punto , oh forse considerato che non fa più il barrista ma guadagna soldi con questa divulgazione , per lui diventa difficile , però ci perde in serietà e soprattutto dimostra di avere poco orgoglio nelle vene.

  2. usciredallorrore ha detto:

    Ciao Marcello, sì anch’io avevo dato la tua interpretazione all’inizio…
    Le diatribe purtroppo sono normali tra noi umani, anche quando abbiamo a che fare con informazioni divine…
    Buona vita anche a te. 🙂

  3. marcello ha detto:

    Caspita Davide!
    Pur non essendo io un esperto avevo notato qualche piccola “deviazione” e l’avevo anche giustificata dal fatto che alcuni devono anche campare con tali attività e per avvicinare la massa agissero in maniera soft, che utilizzassero questi metodi per avvicinare le persone alla conoscenza delle 5LB, ora però la tua disamina mi ha fatto capire altre sfaccettature della questione che da solo non avrei mai compreso.
    E’ doloroso leggere quello che hai scritto, ma non posso negare che in alcuni ambienti le cose stiano come le hai descritte tu; fa ancora più male che alla fine anche all’interno della NMG ci siano tali diatribe.
    Buona vita.
    Marcello.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...